Un living lab a Ivrea

Modelli di verifica dati

L'elaborazione e la messa in campo di diversi modelli di verifica ha lo scopo di validare i risultati derivanti dai modelli di calcolo.
Si sono utilizzati dei metodi di campionamento statistico per la verifica delle informazioni inerenti agli edifici civili (numerosità edifici per epoca, fattore forma, indici consumo ecc.) e per la verifica dei dati derivanti dalle spire di rilevazione già presenti sul territorio analizzato.
La raccolta delle informazioni è stata effettuata mediante l'elaborazione e la compilazione di apposite schede (trasporti - edifici civili - edifici industriali) che hanno permesso la successiva analisi dei dati allo scopo di identificarne i caratteri rappresentativi e i maggiori scostamenti rispetto alle ipotesi di progetto.
Schema modello di verifica risultati modello
 

Un altro metodo di verifica per QUADRANTE

L'altro metodo di verifica ha riguardato i monitoraggi puntuali effettuati mediante l'utilizzo di uno specifico kit-strumentale in aggiunta alla possibilità di impiegare un velivolo APR, dotato di termocamera e centralina gas, per effettuare riprese termografiche dall'alto e rilevazioni inerenti alle concentrazioni di gas su specifici punti del territorio. Il kit strumentale utilizzato durante i monitoraggi sul campo è composto da:


In seguito si è svolta un'analisi più accurata sul parco immobiliare del Comune di Ivrea andando ad elaborare un documento specifico che descrive le principali tecniche edilizie e suddivide gli edifici in 6 classi distinte , ognuna caratterizzata dalle caratteristiche costruttive (stratigrafie, elementi edilizi ecc.) e impiantistiche (tipo di vettore energetico, tipo di generatore, ecc.) simili. Inoltre, durante le analisi, si sono definiti degli indici di consumo rappresentativi di ogni classe calcolati dalla media aritmetica degli assorbimenti energetici di ogni singolo edificio contenuto in una delle classi prima esposte. Questo ha previsto una fase di simulazione dei consumi dei singoli edifici per i quali non si conoscevano gli assorbimenti ma soltanto le caratteristiche edilizie e impiantistiche.
Schema modello di monitoraggio ricorsivo

Le attività conclusive hanno riguardato la validazione del modello neurale e dei modelli matematici deterministici e la loro continua affinazione mediante la definizione di specifiche campagne di acquisizione dati. Altre verifiche hanno riguardato la validazione e l'effettivo test di visualizzazione di tutti i contenuti (dati, widget ecc.) all'interno del "cruscotto".

Unione Europea
Italia
Regione Piemonte

Partecipanti al progetto

Novasis, CSP, Politecnico Torino dip. Energia, Net Surfing, SEE, Astramec, Mext, Salt & Lemon, Synthesis3

L’operazione in corso di realizzazione è stata selezionata nell’ambito del POR-FESR Asse I - ASSE I
INNOVAZIONE E TRANSIZIONE PRODUTTIVA
Attività I.1.3 Innovazione e P.M.I. PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E/O SVILUPPO SPERIMENTALE DI
APPLICAZIONI INTEGRATE E INNOVATIVE IN AMBITO INTERNET OF DATA IoD
del Piemonte e viene realizzata con il concorso di risorse del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR),
dello Stato Italiano e della Regione Piemonte. – Progetto QUADRANTE

webmaster